PNRR. MISSIONE 6: SALUTE

By in
2298

Chiudiamo la descrizione delle Missioni del PNRR con l’ultima per ordine ma non per importanza. Parliamo infatti della SALUTE. L’obiettivo principale è la creazione di nuove strutture e il rinnovamento di quelle esistenti grazie a interventi di rafforzamento dei presidi territoriali, di potenziamento dell’assistenza domiciliare, di ammodernamento delle strutture tecnologiche e digitali esistenti e di promozione della ricerca scientifica.
I recenti fatti hanno ricordato a tutti il valore della salute, la sua natura di bene pubblico e l’importanza dei servizi sanitari pubblici. Ecco perché il PNRR dedica a interventi così importanti ingenti risorse economiche: la disponibilità totale della Missione 6 è di 15,63 miliardi di euro.
Come abbiamo già descritto, ciascuna Missione si divide in sottocategorie chiamate Componenti e indicano gli ambiti di intervento interessati dalle riforme e dagli investimenti. Nel caso della SALUTE sono due:
Reti di prossimità, strutture e telemedicina per l’assistenza sanitaria territoriale con 7,00 mld di euro. Gli interventi si concentrano sul miglioramento delle infrastrutture ospedaliere, per esempio adeguandole contro gli eventi sismici, rendere l’assistenza di prossimità più diffusa su tutto il territorio per garantire cure primarie e intermedie, soprattutto alle categorie più fragili.
Innovazione, ricerca e digitalizzazione del servizio sanitario nazionale con 8,63 mld di euro. L’aggiornamento tecnologico e digitale rappresenta per tutte le missioni un importante obiettivo di crescita. Nel caso della SALUTE è necessario rendere le strutture più moderne, digitali e inclusive e garantire equità di accesso alle cure. Le iniziative sono tese quindi a rinnovare i sistemi digitali, rafforzare gli strumenti di raccolta, elaborare e analizzare i dati per garantire la diffusione del Fascicolo Sanitario Elettronico ed erogare Livelli Essenziali di Assistenza in tutto il Paese.
A livello generale la Missione punta a migliorare tutto il Sistema Sanitario Nazionale rafforzando la prevenzione, la tutela delle persone, i servizi sul territorio e promuovendo la ricerca.
Come è già successo per le altre, anche all’interno di questa Missione le imprese possono svolgere un ruolo attivo. Il loro coinvolgimento avviene in modo trasversale dal momento che sono previsti dei finanziamenti riguardanti progetti di ammodernamento del parco tecnologico e digitale ospedaliero.
Sono previsti acquisti di grandi apparecchiature ad alto contenuto tecnologico come apparecchi per TAC, risonanze magnetiche etc., oltre allo sviluppo di sistemi di digitalizzazione infrastrutturale dei processi clinico-assistenziali e di raccolta dei dati, informatizzazione dell’intera struttura ospedaliera e adozione di un piano specifico di potenziamento dell’offerta sanitaria.
Le imprese che si occupano di innovazione tecnologica come Athlos seguono con interesse l’uscita delle misure di questo ambito. Le idee sono tante e le risorse non mancano. Le infrastrutture tecnologiche e digitali ospedaliere italiane presentano infatti un significativo grado di obsolescenza con il rischio di compromettere la qualità delle prestazioni e avere un effetto negativo sulla fiducia dei cittadini nel sistema sanitario.
Ecco perché imprese come la nostra possono svolgere un ruolo importante come fornitori di tecnologie informatiche software necessarie per potenziare la digitalizzazione dei servizi sanitari a vantaggio in primo luogo dei pazienti.
Noi stiamo già pensando a sviluppare soluzioni innovative per le strutture sanitarie!
Sia che tu sia una impresa privata o un ente pubblico contattaci e ti aiuteremo a orientarti alle numerose possibilità offerte dal PNRR.